venerdì 14 dicembre 2012

Tiramisù con crema al profumo di mandarinetto



Bentrovati .... dopo qualche tempo sono riuscita finalmente a dedicarmi un pochino al mio blog !!
Ultimamente ho veramente molto poco tempo a disposizione e tra figli e casa , la sera riesco a stento ad arrivare al letto prima di crollare ... stanchezza e impegni a non finire ,( anche l'aumentata vivacità dei tre pargoli fa la sua parte ) ma comunque devo dire che i dolci in casa mia non mancano proprio mai ;)
Domenica ho preparato un meraviglioso tiramisù che ci tengo a precisare non ha nulla a che vedere con il tradizionale dolce , perché gli ingredienti sono bene o male quelli che in genere si utilizzano per prepararlo , ma .... il procedimento per la preparazione e' tutt'altra storia !!!
Se vi dicessi Mandarinetto .... il dolce liquore dal gusto e profumo intenso , che mi piace perché il mandarino e' il mio agrume preferito e che mi porta ai ricordi della mia infanzia ,quando con l' avvicinarsi delle feste natalizie si faceva una gran scorta in casa perché ci ritrovavamo tutti riuniti in famiglia .... che nostalgia !
Insomma la mia idea e' stata quella di preparare una delicata crema  ( tipo pasticcera ) al profumo di
 mandarinetto , e poi alleggerirla come una soffice nuvola con panna fresca montata e mascarpone ( quindi il termine alleggerire non e' proprio corretto se pensiamo al contenuto calorico ;).
Dimenticavo di dirvi che per questa ricetta ho ricevuto la gentile collaborazione della Torrefazione caffetteria Manuli .


Ingredienti:
Per la crema :  
3 tuorli d'uovo 
100 g. di zucchero al velo 
2 cucchiai e 1/2  di farina 
1 bicchierino di Mandarinetto 
1/2  litro di latte intero fresco .

Per la preparazione del tiramisù:
1/2 litro di caffè freddo e  zuccherato con 4 cucchiai di zucchero .
400 g.di savoiardi 
250 ml di panna fresca 
250 g.di mascarpone 
cacao amaro in polvere .

Preparazione:
Prepariamo la crema ponendo i tuorli in una casseruola assieme allo zucchero al velo e li montiamo fino a renderli spumosi .Scaldiamo il latte senza farlo bollire .
Aggiungiamo la farina setacciata ai tuorli mescolando per bene con un cucchiaio di legno , uniamo il bicchierino di liquore al mandarino e man mano aggiungiamo il latte e poniamo sul fornello a fuoco molto dolce . Mescoliamo in continuazione finché la crema risulterà addensata .
Montiamo la panna fresca con le fruste e la poniamo in frigo fino al momento dell'utilizzo.
La crema al mandarinetto dovrà essere completamente  fredda per poter essere utilizzata.
Lavoriamo il mascarpone con un cucchiaio  per renderlo cremoso , aggiungiamo la crema ormai fredda  e amalgamiamo per bene per ottenere un composto omogeneo .
Ora uniamo alla crema la panna montata con dei movimenti del cucchiaio che vanno dal basso verso l'alto per non smontarla . La crema risulterà spumosa e leggera .
Io in foto ho utilizzato un bicchiere per la presentazione del tiramisù , ma se volete potrete optare anche per un contenitore apposito .
Quindi :  versiamo uno strato di crema , uno strato di savoiardi inzuppati nel caffè e altro strato di crema , ancora savoiardi inzuppati e crema e cosi' via .... un gioco di strati golosi ;)
Comunque il dolce dovrà terminare con uno strato di crema e poco prima di servire spolverato con un pochino di cacao amaro in polvere . 
E' consigliabile tenere il dolce il frigorifero per almeno un paio di ore prima del consumo .  

lunedì 12 novembre 2012

Pasta Strudel


La mia ricetta per la pasta strudel prevede l'utilizzo  dell'olio extravergine d'oliva meglio se delicato cosi' potremo utilizzarla anche se destinata ad essere farcita con frutta o altro genere di farce .


Gli ingredienti :

300 g. di farina 00 
3 cucchiai di olio evo ( io ne ho messo uno ogni 100 g. di farina )
200-220 ml di acqua fredda a seconda di quanta ne richiede la farina .
un pizzico di sale .
1 cucchiaino di olio evo per spennellare il panetto una volta pronto .

Prepariamo la fontana con la farina su una spianatoia .
Aggiungiamo acqua e olio e sale emulsionati assieme .
Impastiamo il tutto velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico ( come foto ).
Ottenuto il  panetto di pasta ,lo spennelliamo con un pochino di olio , lo avvolgiamo in un foglio di pellicola trasparente e lo poniamo in frigorifero per 1 ora circa . 
Trascorso questo tempo di riposo , preleviamo il panetto , lo stendiamo con un mattarello su una spianatoia infarinata fino a renderla sottilissima .
Ora la sfoglia e' pronta  per essere utilizzata come meglio si desidera .

Strudel salato con verdure di campagna

Bentrovati cari ...... !!!  la ricetta di cui vi parlerò è lo " Strudel  salato con verdure di campagna ".
In genere lo Strudel lo preparo in versione dolce con mele , uvetta ,pinoli e chi piu' ne ha piu' ne metta , ma questa volta mi e' balenata per la testa l'idea di usare la pasta strudel per ottenere questa buonissima e gustosissima ,ma anche salutare ,visto che ho utilizzato per la preparazione della sfoglia dell'ottimo olio extravergine di oliva e per la farcitura delle tenere verdurine ( erbette ) che ho raccolto in campagna .
Il mio consiglio per una buona riuscita della ricetta e' quello di preparare le verdure il giorno prima ,devono essere ben asciutte e strizzate per evitare che poi la sfoglia mentre cuoce si bagni troppo e rimanga troppo umida . 


Ingredienti per le verdure da preparare il  giorno prima :

  • 1 kg di biete - erbette - verdure ( potete usare cicoria , catalogna , indivia ecc.ecc.) ben lavate .
  • 2 spicchi di aglio .
  • 1 cipolla dorata .
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva 
  • un pizzico di peperoncino 
  • sale 
  • pane grattugiato 




Ingredienti per lo Strudel :

  • pasta strudel un panetto di circa 500g. ( se non avete il tempo di preparare la pasta strudel potrete utilizzare della pasta sfoglia acquistata )
  • verdure preparate il giorno prima 
  • 30 g. di grana grattugiato.
  • 60 g.di scamorza tagliata a fette sottili .
Il giorno prima :
In una casseruola far lessare le verdure in poca acqua salata . 
Una volta cotte andranno scolate per bene e strizzate leggermente .
Tritiamo la cipolla e schiacciamo i 2 spicchi di aglio .
In una padella versiamo 4 cucchiai di olio evo e la cipolla e l'aglio , facciamo soffriggere brevemente e uniamo le verdure .Lasciamo cuocere per una decina di minuti dopodiché aggiungiamo il peperoncino ed una spolverata di pane grattugiato e spegniamo .Una volta freddate le poniamo in un contenitore con coperchio e le conserveremo in frigorifero fino al momento dell'utilizzo .

Per lo Strudel :
Prendiamo il panetto di pasta strudel ,lo mettiamo su una spianatoia leggermente infarinata e stendiamo la sfoglia con un mattarello fino a ottenere un rettangolo molto sottile .
Sistemiamo la sfoglia ottenuta su un foglio di carta forno , spolveriamo la pasta con il grana grattugiato ,adagiamo le verdure e le stendiamo aiutandoci con un cucchiaio .
Aggiungiamo le fette di scamorza e andiamo a chiudere lo strudel sigillando per bene tutti i bordi per evitare che il ripieno fuoriesca .
Adagiamo lo strudel su una placca  e mettiamo a cuocere in forno a circa 180° per 30 - 35 minuti .
Servire tiepido o freddo . 

giovedì 18 ottobre 2012

Plumcake al cioccolato fondente e pistacchi


Bentrovati .... 
Oggi ho scelto di proporvi la ricetta del mio plumcake al cioccolato fondente e pistacchi di Bronte , un dolce golosissimo che allieterà colazioni e merende delle fredde giornate invernali !
In genere il plumcake e' uno di quei dolci che evito di fare poiché mi infastidisce il fatto che  internamente rimanga sempre  un pochino asciutto , ma con questa ricetta ho risolto il problema , l'aggiunta del cioccolato e un pochino di panna ha reso il dolce umido al punto giusto e la morbida consistenza ha mandato in estasi chiunque lo abbia assaggiato ! 
La particolarità  di questo dolce sta' nei pistacchi che io ho deciso di tritare molto finemente e  aggiungerli all'interno del composto che assieme al cioccolato fondente creano un connubio di sapori difficilmente non apprezzabile .
Arricchire il plumcake con una salsa al cioccolato potrà essere la soluzione ideale per proporre il dolce come  fine pasto .

Gli ingredienti :

100 g. di pistacchi di Bronte 
250 g. di farina 00 
150 g. di zucchero a velo 
3 uova 
80 g.di burro ammorbidito a temperatura ambiente 
100 g. cioccolato fondente 
30 g. cacao amaro 
essenza al rum  una fialetta 
estratto di vaniglia un cucchiaino 
120 ml. di panna fresca 
2 cucchiaini di lievito per dolci 
un pizzico di sale .

Per guarnire :

30 g. di pistacchi tritati molto grossolanamente 
Zucchero a velo vanigliato 

Tostiamo i pistacchi per qualche minuto in forno su una placca foderata di carta forno a 100° .
Prendo le uova e separo i tuorli dagli albumi . 
I tuorli li pongo in una terrina assieme allo zucchero a velo e monto il tutto con uno sbattitore elettrico o nella planetaria . Dovranno risultare chiari e spumosi .
Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria unendo l'essenza di rum e l'estratto di vaniglia ; una volta sciolto completamente , lo facciamo freddare mescolandolo con una frusta . A questo punto   versiamo la panna fresca  e il burro e amalgamiamo il tutto .
Prendiamo i pistacchi che nel frattempo si saranno freddati e li tritiamo finemente  con un frullatore .
Versiamo la farina di pistacchi ottenuta nel composto dei tuorli e zucchero montati , amalgamiamo delicatamente ; aggiungiamo la farina setacciata assieme  al cacao amaro , al lievito  e al sale .
Montiamo gli albumi a neve ben ferma . 
Versiamo il composto di cioccolato ,panna ,burro e essenze in quello delle uova e farine .
Mescoliamo fino ad ottenere un composto omogeneo .
Possiamo unire gli albumi montati a neve evitando di smontarli ... Molto delicatamente andremo ad incorporarli facendo dei movimenti con una spatola che andranno dal basso verso l'alto ! 
Imburriamo e infariniamo uno stampo da plumcake , versiamo il composto e poniamo in forno caldo a 170 ° per circa 35 - 40 minuti .
Una volta cotto il dolce lo faremo freddare completamente e lo serviremo  guarnito con la granella di pistacchi e spolverizzato con lo zucchero al velo .

lunedì 8 ottobre 2012

torta " dolce Autunno "


Bentrovati .
La ricetta di  oggi e' la Torta di mele , il dolce che, nelle tipiche giornate autunnali ,preferisco mangiare accompagnata da una tazza di tè bollente oppure da una cioccolata calda .
In questo periodo, le mele sono le protagoniste indiscusse della tavola ed e' per questo motivo che in casa mia non mancano proprio mai !! Le adoro  per il loro profumo , per il loro sapore , croccanti e succose oppure farinose , ad ognuna la sua ricetta .
La torta di mele e' sicuramente il genere di dolce che difficilmente non viene apprezzato , e' in grado di appagare i palati più esigenti e poi è talmente facile e veloce da preparare da poter essere presente sulle nostre tavole anche tutti i giorni per allietare le merende dei nostri bambini e proporre dei dolci sani e gustosi.


Gli ingredienti :

3 uova .
150 g. di zucchero semolato .
120 g. di burro a temperatura ambiente .
1 cucchiaino di estratto di vaniglia .
1 cucchiaino di cannella .
2 mele .
300 g. di farina "00"
50 g.di frumina
120 ml. di latte tiepido
1 bustina di lievito per dolci .
1 bustina di vanillina .

Per guarnire :
1 mela ,preferibilmente rossa e non sbucciata ( da lavare bene )
30 g. di granella di nocciole .
2 cucchiai di zucchero di canna .
3 cucchiai di crema di marroni alla vaniglia .
2 cucchiai di acqua .


Montiamo le uova ( albumi e tuorli ) con lo zucchero finché otterremo un composto chiaro e spumoso .
Aggiungiamo il burro ,continuando sempre a montare con le fruste , uniamo vaniglia e cannella .
Setacciamo la farina ,la frumina ,il lievito e la vanillina  e cominciamo a versarle a pioggia al composto delle uova versando a filo anche il latte tiepido evitando il formarsi dei grumi .
A questo punto sbucciamo le due mele che andremo a tagliare a pezzetti e porremo all'interno dell'impasto .
Imburriamo e infariniamo una tortiera di circa 24 cm. di diametro .
Preriscaldiamo il forno a 160 - 170° .
Versiamo il composto nella tortiera , tagliamo la mela a spicchi sottili e li poniamo sul dolce da cuocere ;
Spargiamo la granella di nocciole e lo zucchero di canna  sulla superficie del dolce e mettiamo in forno per circa 35 minuti .
Prepariamo una salsa da servire sul dolce :  mettiamo in un piccolo tegame i tre cucchiai di crema di marroni e i due cucchiai di acqua e poniamo sul fornello a fiamma dolcissima per qualche istante ,finché la salsa risulterà fluida .


Quando la torta sara' cotta e ben fredda , la toglieremo dallo stampo e serviremo su un bel piatto da portata accompagnata dalla salsa ai  marroni .





Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Aboutfood ....






mercoledì 3 ottobre 2012

Dulce de leche


Bentrovati  .... 
Oggi la ricetta di cui vorrei parlare è questa dolcissima e golosissima crema a base di latte chiamata Dulce de leche  che e' facilissima da preparare anche se la cottura e' un pochino prolungata .
Questa e' stata la prima volta per me , a dire la verità non conoscevo neanche di che genere di crema potesse trattarsi , poi leggendo una ricetta in cui era impiegata come topping , bhe' devo dire che mi sono incuriosita e non poco . 
Una sorta di crema di latte condensato ,niente a che vedere con quello che si trova in commercio sia ben chiaro ( questo e' molto piu' buono ). 
Ottima da spalmare , sara' la gioia di grandi e piccini !

Gli ingredienti :

1 litro di latte fresco intero 
260 g. di zucchero semolato 
semini di un pezzetto di baccello di vaniglia 
la punta di un cucchiaino di lievito per dolci 



Versiamo lo zucchero in una casseruola assieme al lievito e ai semini di vaniglia , uniamo il latte e cominciamo a mescolare per bene .
Poniamo la casseruola  sul fornello a fiamma dolcissima e procediamo con la cottura per circa  1 ora e 35 - 40 minuti . Per ottenere un buon risultato bisogna mescolare frequentemente . Il dulce de leche dovra' risultare cremoso .
Far freddare e versare in un vasetto di vetro . 

sabato 15 settembre 2012

tortine di frolla alle more e mele ....

Dopo aver trascorso l'estate in latitanza .... eccomi qui , pronta a ripartire e a dedicarmi nuovamente al mio blog !! 
Siamo agli sgoccioli , l'estate finalmente sta' per terminare ( se non si fosse capito la stagione estiva mi deprime e mi stressa troppo )e cominciando a percepire l'aria frizzante  autunnale , mi viene voglia di trascorrere il mio tempo libero ,che a dir la verità è molto poco , in cucina . 
Finalmente accendere il forno diventa un piacere e non una tortura  , e si comincia nuovamente ad apprezzare  anche il fatto di dover trascorrere qualche ora davanti ai fornelli preparando qualcosa di più elaborato della solita insalata di riso ... caprese ... insalata mista ... e chi più ne ha più ne metta !! 
L'autunno , dolce , caro , romantico ,adorato autunno ,con i suoi caldi colori tra il giallo miele e il rossiccio , le foglie danzanti che cadono dai rami , il profumo delle spezie , il tè caldo alla cannella ,le prime cioccolate in tazza e poi le profumatissime mele ,con cui prepariamo quelle deliziose e 
morbidissime torte ....
Le mele già .... proprio loro ,mi hanno subito conquistata .... 
erano li ,nelle ceste del contadino ... mele locali e profumatissime !!!
Ho pensato subito ad un dolce da preparare che avrebbe dovuto avere si' il sapore dell'autunno ma anche il dolce profumo dell'estate con i suoi piccoli frutti e perché non le more , quelle di rovo ,che si trovano per le stradine di campagna !  e' un'impresa raccoglierle , perché ci si punge le dita con le spine ... pero' che sapore delizioso .
Anche l'impasto delle torta deve sapere d'autunno ....e cosi' ho deciso di preparare una frolla aggiungendo semini di vaniglia e cannella .
Io ho optato per delle tortine , ma se volete potrete decidere di utilizzare questa ricetta per uno stampo da crostata di circa 24 di diametro .


Gli ingredienti per la frolla :

320 g. di farina 00   + quella per la spianatoia 
100 g. di burro freddo
2 uova 
150 g. di zucchero 
1/2 cucchiaino di cannella 
semini di mezzo baccello di vaniglia 
1 cucchiaio di acqua fredda 
1 pizzico di sale 

Gli ingredienti per il ripieno :

4  -5  mele tipo golden 
300 g. di more di rovo 
2 cucchiai di zucchero grezzo di canna 
1/2 cucchiaino di cannella 
25 g. di burro 


Procedimento :

Io utilizzo una spianatoia e preparo la frolla a mano , pero' se volete potrete utilizzare la planetaria .
Verso la farina , aggiungo in sequenza : zucchero e cannella , il pizzico di sale
ed il burro a pezzetti ; comincio ad impastare velocemente . 
Ora aggiungo un uovo intero , i semini della vaniglia e il cucchiaio di acqua( la quantità di acqua da aggiungere dipende dall' umidità della farina ) . 
Impasto il tutto fino a formare una palla omogenea ed elastica .
Prendo l'impasto e lo avvolgo in un foglio di pellicola trasparente ; lo pongo in frigorifero per circa un'ora . 
Nel frattempo lavo e sbuccio le mele , le taglio a spicchi non troppo sottili .
Prendo un tegame , metto il burro e verso gli spicchi di mela cospargendoli di cannella . Li faccio cuocere a fuoco medio per 10 minuti , dopo di che' tolgo dal  fuoco e le lascio freddare .
 Lavo le more velocemente e le lascio asciugare su un canovaccio pulito . 
Prendo gli stampi per le tortine ( voi se volete potrete utilizzare un'unico stampo ) li imburro per bene , li infarino e li metto in frigorifero  .
A questo punto posso stendere la frolla ...
Ogni tortina dovrà essere composta da due dischi di frolla , una per la base ed un' altra che servirà a chiudere il ripieno alla frutta .
Fodero gli stampi da dolce con i dischi di frolla ottenuti , tenendo da parte gli altri che serviranno da copertura .
Verso le mele , aggiungo le more , e spolvero con lo zucchero di canna .
Chiudo il tutto con il disco di frolla superiore sigillando per bene i bordi .
Prendo l'uovo rimasto , lo sguscio e lo verso in una ciotolina , lo dolcifico con un cucchiaino di zucchero e agito il tutto con una frustina .
Spennello la superficie del dolce con l'uovo e metto in forno preriscaldato a 160 - 180 ° per circa 35 - 40 minuti .
Servire tiepida o fredda ... e se proprio volete esagerare potrete rendere il tutto ancor piu' goloso servendo il dolce con un ciuffo di panna semi montata. 

domenica 22 luglio 2012

tarte ai pomodorini datterini con profumo dell'orto

 Da  qualche giorno sono assente ..e già , cucinare con questo caldo e' un'ardua impresa e sinceramente manca anche la fantasia ; meglio andare al mare , stendersi sotto l'ombrellone e godersi la calda estate magari leggendo una bella rivista (di cucina ).
Pero' il pomeriggio e' da dedicare ai lavori dell'orto , che se trascuri per un giorno te lo ritrovi tipo foresta amazzonica . Il periodo e' quello dei pomodori , rossi ,tondi ,profumati , datterini , ciliegino , san marzano , cuore di bue , pachino  ecc ecc .... vi faccio presente che mio marito non si e' regolato ! ha voluto piantare pomodori di tutte le varietà ed ora ci ritroviamo con tanto di quel lavoro da sbrigare che ..... meglio non pensarci altrimenti mi sale l'ansia ;(
Bhe' comunque poco male , almeno quest'anno avro' la possibilità do poter fare la passata di pomodoro fatta in casa e tante altre conserve per il lungo inverno !
Comunque ,arrivando al sugo dell'argomento ( battutona ;P) ho impiegato i miei buonissimi pomodori per preparare questa meravigliosa Tarte ,che ha lasciato tutti a bocca  aperta ....
La preparazione e' semplicissima e gli ingredienti veramente pochi :


Gli ingredienti :

1 rotolo di pasta Brisèe
500 gr di pomodorini datterino
2 cucchiaini di zucchero
3 rametti di timo , 3 di maggiorana e 5 foglie di basilico
30 gr di parmigiano grattugiato
2 spicchi di aglio
sale e pepe nero
3 cucchiai di olio extravergine di oliva .


Laviamo i pomodorini ,li tagliamo a meta' ,li priviamo dei semi , li saliamo leggermente e li capovolgiamo per farli gocciare dall'acqua di vegetazione .
Prendiamo una padella antiaderente ,versiamo l'olio e lo facciamo scaldare per una decina di secondi a fuoco basso . Versiamo i 2 cucchiaini di zucchero e poggiamo i pomodorini dal lato tagliato ,alziamo la fiamma .
I pomodori si dovranno caramellare ma non dovranno diventare molli , li faremo cuocere solo il tempo necessario a renderli leggermente glassati .Li togliamo dal fuoco e li facciamo freddare .
Nel frattempo rivestiamo una teglia rotonda di 22-24 cm di diametro di carta forno .Poniamo i pomodorini ormai freddati con il lato panciuto rivolto verso l'alto , tagliamo lo spicchio di aglio in piccoli pezzetti e li uniamo ai pomodori insieme al timo ,alla maggiorana e ad un paio di foglie di basilico spezzettate e una generosa spolverata di parmigiano;saliamo leggermente e pepiamo.
Stendiamo il rotolo di pasta brisèe e la adagiamo sui datterini a mò di copertina ,rimboccando per bene tutti i bordi .
Bucherelliamo la pasta con una forchetta e la mettiamo in forno  a 190° per circa 20- 25 minuti .
La pasta dovrà risultare dorata .
Una volta cotta la togliamo dal forno e la facciamo freddare completamente .La capovolgiamo su di un piatto da portata, spezzettiamo le altre foglioline di basilico e serviamo.


giovedì 12 luglio 2012

crocchette di riso con zucchine al forno


Queste temperature cosi' elevate fanno' si' che in me la voglia di cucinare svanisca e si sciolga come il cubetto di ghiaccio nel bicchiere di succo di  ananas che sto lentamente sorseggiando per cercare di sopravvivere all'arsura .... ma ...c'e' un ma !!! bisogna pur mangiare e allora sai che c'e' ? Il risotto del giorno prima che nessuno ha voluto mangiare perche' fa' troppo caldo e l'inappetenza dei nostri piccoli incalza
puntualmente come ogni estate , non lo gettiamo  , eh no ! Ci prepariamo delle buonissime e golose crocchette che sicuramente verranno apprezzate in famiglia .....



Gli ingredienti per 4 - 6 persone :

risotto con zucchine  preparato il giorno prima ( io ho calcolato circa 500 gr  )
2 uova ,
100 gr di cubetti di scamorza affumicata ,
100 gr di cubetti di prosciutto cotto ,
40 gr di grana grattugiato ,
pane grattugiato q.b.



Esecuzione :

Disporre in un recipiente  il riso e   aggiungere i cubetti di cotto e la scamorza affumicata . Sgusciare le uova e sbatterle leggermente insieme al grana , versare nel riso e amalgamare bene il tutto .
Con il composto ottenuto andiamo a formare delle palline di riso di media grandezza e compattandole per bene le passiamo nel pangrattato .
Prendiamo una teglia da forno rivestita di carta forno .
Disponiamo le crocchette sulla teglia ,andando a schiacciarle leggermente con il palmo della mano ( una leggera pressione ) e se si vuole ,irrorarle con un filo di olio .
Cuocere in forno a 180 ° per 20 minuti circa .
Servire fredde accompagnate da insalatine miste .

mercoledì 4 luglio 2012

strudel salato fichi ,prosciutto e asiago



Ho sempre apprezzato il gusto dolce della frutta accostato  al  sapore deciso e salato dei salumi e formaggi .... in particolar modo fichi e prosciutto e' un'abbinamento che mi garba parecchio !!
L'idea di preparare questo strudel salato mi e' balenata in testa cosi',quasi per caso , e visto che avevo in frigorifero una sfoglia fresca di pasta brisèe ,mi son detta " perche' no"??
Mi piace ..... e mi son messa subito  all'opera !  
Ricettina veloce  che puo' essere servita sia per antipasto o come secondo piatto accompagnato da una insalata di contorno ! 


Gli ingredienti :
1rotolo di sfoglia di pasta Brisèe 
6 fichi 
12 fette di prosciutto crudo di Parma 
100 gr di Asiago tagliato a cubetti 


Esecuzione :

Spelliamo i fichi e  li tagliamo in spicchi non troppo piccoli .
Adagiamo la sfoglia di brisèe su un foglio di carta forno e  la disponiamo su una teglia da forno .
Sistemiamo le fette di prosciutto sulla sfoglia ,andando a ricoprire tutta la superficie .
Prendiamo i pezzetti di fico e li poniamo sulle fette di prosciutto ,ed infine terminiamo aggiungendo i cubetti di formaggio Asiago .
Andiamo a chiudere la sfoglia a mo' di Strudel ,chiudendo per bene tutti i bordi per evitare che in cottura il ripieno fuoriesca .
Cuociamo lo strudel in forno a 180 ° per circa 20 minuti .
Servire freddo !!!! 

giovedì 21 giugno 2012

frullato profumato alle fragole


Arriva il caldo ..... la merenda dei nostri piccoli deve essere fresca e nutriente e allora cosa potrebbe esserci di meglio di un buonissimo bicchiere di frullato di frutta fresca  e latte con il profumo e il gusto della vaniglia che rende il tutto ancor piu' goloso ...
Io ho utilizzato un buon latte fresco intero e delle fragole provenienti da agricoltura biologica ( detesto quei fragoloni che  potranno essere perfetti d'aspetto ma completamente insapore ).


Gli ingredienti :
500 ml di latte fresco intero ,
300 gr. di fragole ,
30 gr. di zucchero di canna ,
un pezzetto di baccello di vaniglia ,
ghiaccio q.b.


Procedimento :
Laviamo delicatamente le fragole e togliamo il peduncolo .
Nel bicchiere del frullatore poniamo il latte , le fragole , lo  zucchero ,i semini della bacca di vaniglia ed infine il ghiaccio .
Azioniamo il frullatore fin quando gli ingredienti si saranno amalgamati completamente ( il risultato dovra' essere ben spumoso ).
Versiamo nei bicchieri e terminiamo servendo con qualche fragolina !!! 

lunedì 11 giugno 2012

pasta infornata al sugo di melanzane



Io amo le melanzane  , la parmigiana  in particolare mi fa' tornare in mente ricordi ormai lontanissimi di quando io piccina piccina  con la mia mamma e la mia adorata  nonnina  andavamo al mare a Riccione e quelle meravigliose " parmigiane "  che io cerco di rifare ma non hanno mai lo stesso sapore ...
Le mani amorevoli delle nonne rendono tutto piu' buono , e' questo il loro ingrediente speciale secondo me ! 
La pasta alla parmigiana infornata e' una vera delizia , da provare se non l'avete mai fatta ! 


Gli ingredienti per 6 persone :
450 gr di pasta formato tortiglioni ,
2 spicchi di aglio ,
3 melanzane di media grandezza ( circa 1 kg )
scamorza  200 gr 
un ciuffo di basilico ,
700 ml di passata di pomodoro ,
60 gr di parmigiano reggiano grattugiato,
olio per friggere ,
olio extravergine d'oliva ,
sale .


Procedimento:
Lavare a asciugare le melanzane , spuntarle e tagliarle nel verso della lunghezza a fette di circa un centimetro di spessore . Disporle in uno scolapasta a strati cospargendo le fette di melanzane di sale (devono perdere l'acqua di vegetazione. 
Le lasciamo riposare per circa un'ora e mezza . 
Trascorso questo tempo prendiamo le melanzane e le strizziamo delicatamente e le adagiamo su carta assorbente .
In una padella versiamo un po' di olio per friggere le melanzane .
Friggiamo le fette di melanzane facendole dorare da entrambi i lati ,le adagiamo su carta assorbente per asciugare l'olio in eccesso .
Prepariamo il sugo :
In una casseruola versiamo 6 cucchiai di olio d'oliva , gli spicchi di aglio e li facciamo soffriggere leggermente .
Uniamo la passata di pomodoro ,una presa di sale e lasciamo cuocere finche' il sugo risultera' denso .
Prendiamo le melanzane e le poniamo nel sugo di pomodoro , uniamo le foglie di basilico spezzettate con le mani .
Portiamo a bollore l'acqua per la pasta e la saliamo . Cuociamo i tortiglioni ,scolandoli al dente e li 
condiamo con il sugo di  melanzane .
Versiamo il tutto in una pirofila da forno unta di olio . 
Tagliamo a tocchetti la scamorza  e la aggiungiamo alla pasta e mescoliamo per bene con il cucchiaio di legno . Spolverizziamo in superficie con il parmigiano e mettiamo in forno a 200° per circa 20 - 25 minuti ( deve formarsi la crosticina dorata ) .



Dolce cuore al cioccolato e fragole



Quante volte ci e' capitato di preparare un dolce per un'occasione speciale ?  Tante, veramente tante ... Ma per il mio amore ho preparato un dolce che racchiude in se tutti gli ingredienti che sanno di amore ,passione ,sensualita', dolcezza ,insomma proprio un bel aiuto per farmi  fare bella figura !!
EH gia'.... fra qualche giorno sara' il nostro anniversario di matrimonio ,ben 10 anni ed io ho fatto le prove in anticipo perche' ho intenzione di preparare una cenetta in casa ,io e lui soli e rendere l'atmosfera romantica al punto giusto ( senza esagerare ,perche' a me le smielature non sono mai andate a genio ) pero' il dolce vuole essere un messaggio , cio' che io provo per lui ( nonostante le litigate ,quelle sono d'obbligo )lo esprimo  con il mio dolce cuore che e' tutto un programma di golosita' ! 
Prepararlo e' semplice , solo che bisogna organizzarsi un po' in anticipo perche' per poter tagliare il dolce in strati per farcirlo bisogna aspettare che si freddi completamente ... 
Possiamo realizzare il dolce  in due fasi ( se il tempo che abbiamo a disposizione e' limitato ) preparando la base il giorno   precedente e assemblarlo in un secondo tempo !


Gli ingredienti 
per la base a forma di cuore :


120 gr di zucchero al velo 
3 uova di media grandezza 
80 gr di burro 
100 gr di cioccolato fondente 
50 gr di mandorle 
un pezzetto di baccello di vaniglia 
320 gr di farina 00 
125 ml di latte intero 
 1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci .


Gli ingredienti per farcire il dolce :


bagna per dolci alla creola ( o una bagna al rum )
fragole mature 400 gr 
panna fresca 200 ml  
30 gr di zucchero al velo 




Procedimento :


Sbattere le uova con lo zucchero al velo montando il composto con le fruste , quando saranno ben spumose aggiungiamo il burro ammorbidito .
Fondiamo il cioccolato a bagnomaria a fuoco dolce .
Tritiamo le mandorle .
Facciamo freddare il cioccolato e lo uniamo al composto di uova , aggiungiamo le mandorle tritate, estraiamo dal baccello di vaniglia i semini incidendolo con un coltellino e li mettiamo anch'essi nell'impasto in preparazione .
Versiamo il latte a temperatura ambiente nel composto ed infine aggiungiamo la farina setacciata insieme al lievito per dolci .
Mescoliamo per bene il composto con un cucchiaio di legno per far amalgamare per bene tutti gli ingredienti .
Prendiamo lo stampo per il dolce imburrato e infarinato , versiamo il composto e lo cuociamo in forno a 160° per 30 -35 minuti .
Per verificare che il dolce sia perfettamente cotto al centro immergere uno stecchino di legno , se uscirà asciutto il dolce e' pronto .
Facciamo  freddare completamente il dolce cuore poggiandolo su una gratella .
Possiamo proseguire ad assemblare il dolce ...
Tagliamo il cuore ottenendo due strati .
Montiamo la panna a neve dolcificandola con lo zucchero al velo .
Prendiamo la bagna per dolci e imbibiamo la base del cuore ( senza esagerare ). Spalmiamo sul dolce un velo di panna montata aiutandoci con una spatola .
Tagliamo le fragole  a fettine e le adagiamo sul dolce formando uno strato .
Inseriamo la panna montata all'interno di una sac à poche e andiamo a creare tanti ciuffetti sullo strato di fragole .
Imbibiamo il secondo strato di dolce con la bagna e lo adagiamo delicatamente sull'altro strato assemblato .
Terminiamo con altri ciuffi di panna in superficie e fragole tagliate a pezzetti .

mercoledì 23 maggio 2012

citrus curd gluten free




Qualche giorno fa' ho preparato la lemon curd   e non so' perche' ma non mi ha convinta fino in fondo ... il sapore di uovo era troppo percettibile e per i miei gusti non era il massimo delle aspettative , cosi' ho pensato e ripensato e mi son chiesta :  - Perche' non preparare una crema priva di uova ?  ed in piu' gluten free  visto che utilizzando la farina di riso puo' essere consumata tranquillamente anche da chi ha problemi di celiachia  . 
Nel mio cestino  oltre ai limoni avevo anche delle arance  e cosi' ho preferito utilizzare entrambi gli agrumi per la preparazione di questa" crema rivisitata ".
La preparazione e' davvero semplicissima  !  




Ingredienti per un vasetto da 200 gr  circa :


350 ml. di succo di agrumi ( meta' arancia e meta' limone )
180 gr. di zucchero semolato 
scorza grattugiata di un limone 
50 gr di burro 
2 cucchiai  da minestra  rasi di farina di riso .




Esecuzione :


Porre lo zucchero e la farina in una casseruola  e versare a filo il succo degli agrumi aiutandoci con una frustina per evitare il formarsi di grumi . Porre la casseruola sul fornello a fuoco bassissimo e girare continuamente  senza fermarsi finche' il composto inizia a diventare leggermente cremoso ,  a quel punto uniamo la scorza del limone  e il burro . Mescoliamo per un altro minuto e togliamo dal fuoco . 
La crema si consuma  fredda ed e' ottima per farcire tartellette ma anche da spalmare sulle fette biscottate oppure  come fanno gli inglesi con la lemon curd sugli scones  !!!
Potrete riporla in un vasetto e conservarla per qualche giorno,  per allietare i vostri pomeriggi in compagnia di qualche dolcetto ed una bella tazza di tè magari al bergamotto ( che io adoro ).

lunedì 21 maggio 2012

Spaghetti alla chitarra con asparagi ,zucchini e pomodori datterino


Secondo me per preparare un buon primo piatto non devono mai mancare delle  verdure fresche ,come in questo caso .....
Assicurarsi della qualita' degli ingredienti e' essenziale per ottenere una buona riuscita dei piatti che portiamo in tavola ! E' il sapore a fare la differenza !!!
Io per prepare questo primo ho utilizzato gli zucchini del mio orto ( sono piccoli , di forma  irregolare , esteticamente non sono un granche' ..... pero' hanno un sapore che non e' minimamente paragonabile con quelle che si acquistano al supermercato .
I pomodorini e gli asparagi invece sono locali ... ( cosi' mi ha detto il fruttivendolo ;)......
Bene ,comunque questo bel piatto di pasta e' decisamente quel che ci vuole per cominciare un buon pranzo !

Gli ingredienti per 4 persone :
350 gr di asparagi ,
400 gr di zucchini ,
10 pomodorini datterino ,
2 scalogni ,
1 ciuffo di foglie di basilico ,
40 gr di pecorino semi- stagionato ,
350 gr di pasta formato spaghetti alla chitarra ,
olio extravergine d'oliva , sale e pepe .

Esecuzione :

Mondiamo gli scalogni e li affettiamo sottilmente .
Laviamo gli asparagi ed eliminiamo la parte finale che e' piuttosto dura e li tagliamo a tocchetti ; li sbollentiamo  in acqua  per cinque - sette minuti .
Sciacquiamo anche  gli zucchini , li spuntiamo e li tagliamo in piccoli pezzi .
I pomodorini vanno anch'essi  lavati e tagliati a meta' .
Prendiamo una padella antiaderente , versiamo 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva  e mettiamo lo scalogno a soffriggere per un minuto .
Aggiungiamo gli zucchini tagliati a pezzetti e li facciamo cuocere per otto minuti , girandoli spesso con il cucchiaio di legno . Andiamo a scolare gli asparagi dall'acqua di bollitura e li versiamo nella padella assieme agli zucchini e continuiamo la cottura per altri  dieci minuti . Intanto lessiamo gli spaghetti in abbondante acqua salata .
Uniamo i pomodorini al sugo di zucchine e asparagi e alzando leggermente la fiamma li facciamo appena ammorbidire ( il pomodorino dovra' essere solo leggermente cotto ) .
Spezzettiamo le foglie di basilico, precedentemente lavato , con le mani e lo mettiamo assieme alle verdure .
Scoliamo la pasta ( meglio se al dente )  e la versiamo nella padella con il sugo agli asparagi e zucchini , la saltiamo per qualche istante e spargiamo di pecorino grattugiato ( se il sugo rimane troppo asciutto per far si che la pasta si condisca per bene , unire un mestolino di acqua di cottura della pasta ).
Impiattiamo e serviamo ben caldo ....


filetti di pesce spatola su anelli di cipolla di Tropea all'aceto balsamico



A  chi non piace il pesce ???? e si in effetti conosco persone che lo detestano , pero' non sempre si possono presentare in  tavola le stesse  portate  e allora si cerca un modo diverso di cucinarlo e renderlo particolarmente gustoso .
Il pesce spatola  o pesce sciabola ma anche pesce bandiera ,  ha una carne  particolarmente soda ed e'  apprezzabile se fritto o in umido ,ed io questa volta ho deciso di farmelo sfilettare e di dargli una leggera infarinatura e friggerlo ,accompagnato da anelli cipolla rossa di Tropea che ho fatto saltare in padella con un filo di olio extravergine d'oliva ed infine bagnati con della glassa di aceto balsamico .....  da provare !!! secondo economico , saporito e di sicuro effetto ;)
Gli ingredienti per 4 - 6  persone : 
1 kl di filetti di pesce spatola ,
70 gr di farina
3 cipolle di Tropea
glassa di aceto balsamico
olio extravergine d'oliva
sale
qualche rametto di timo




Esecuzione :
Dopo aver sciacquato i filetti di spatola ,li asciughiamo con un foglio di carta assorbente e li infariniamo leggermente .
Prendiamo una pedella antiaderente non eccessivamente grande , ci versiamo   1 bicchiere di  olio evo e lo facciamo scaldare a media temperatura .
Quando l'olio avra' raggiunto la giusta temperatura ( non deve bruciare )porre i filetti di spatola e friggerne circa tre- quattro alla volta ( non bisogna metterne troppi a cuocere altrimenti non si otterra' la doratura dei filetti e risulteranno lessati ).
Man mano che cuoceremo i filetti li porremo su fogli di carta assorbente per fritti in modo che si asciughi l'olio in eccesso .Ora possiamo salarli .
Prendiamo le cipolle gia' lavate e mondate , le tagliamo ad anelli piuttosto spessi , circa 1/2 cm .
Prendiamo una casseruolina e ci versiamo circa 2 cucchiai di olio evo , e tuffiamo i nostri anelli di cipolla .Li facciamo cuocere per circa 5 minuti e li saliamo, poi versiamo 2 cucchiai di glassa di aceto balsamico ,continuiamo la cottura per altri 2 minuti e togliamo dal fuoco .
Serviamo adagiando sul piatto gli anelli di cipolla e sovrapponendo i filetti di spatola fritti .
Guarniamo il piatto con qualche fogliolina di timo .
E' ottimo anche se servito tiepido ....
Aggiungi didascalia

giovedì 17 maggio 2012

radiatori al rosso peperone


Il primo piatto di cui  voglio parlare oggi e' a base di peperone rosso e  a dir la verita' l'idea mi e' stata data dalla mia cara nonnina , anche se io  lo ho un po'  alleggerito ,visto che  lei ( la nonna) aggiunge il formaggio cremoso , mentre io ho evitato di introdurlo !
Il peperone non e' sempre gradito in famiglia , specialmente dai piccini di casa , ma questa ricetta lo ha reso apprezzabile , sara' anche per il formato di pasta che ho deciso di utilizzare ;) .
Comunque pochissimi ingredienti e risultato incredibile ..... da provare sicuramente !
                                                                                                                                                                          
Gli ingredienti per 4 persone :
2 peperoni rossi arrostiti e gia privati della pelle e dei semi .
1 cipolla di Tropea ,
1 ciuffo di basilico genovese ,
qualche rametto di timo ,
olio extravergine d'oliva ,
30 gr. di grana padano grattugiato ,
320 gr .di pasta formato radiatori ,
sale .


Esecuzione :
Tritiamo  la cipolla , riduciamo in falde  il peperone arrostito e laviamo  le erbe aromatiche .
Utilizziamo una padella antiaderente  piuttosto capiente , versiamo 4 cucchiai di olio evo , la cipolla tritata e le falde dei peperoni ; lasciamo cuocere per 10 minuti a fuoco moderato .
Trascorso questo tempo di cottura ,preleviamo la meta' dei peperoni in padella e li versiamo nel bicchiere del robot da cucina e li frulliamo fino a ottenere un sugo cremoso .
Versiamo nuovamente  il sugo cremoso di peperone nella padella insieme alle falde intere , spezzettiamo le foglie di basilico con le mani e le aggiungiamo assieme alle foglioline di timo .
Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata .
A cottura ultimata ( meglio se al dente ) , versiamo la pasta nel sugo di peperoni  e aggiungiamo il grana grattugiato . Amalgamiamo per bene  in modo che il condimento avvolga tutta la pasta  e aggiungiamo qualche altra fogliolina di basilico e timo .
Impiattiamo e serviamo subito !

sabato 12 maggio 2012

cake allo yogurt bio e topping grezzo di nespole caramellate


Buonissima la giornata e'..... se comincia con un dolce dessert  ..... 
e fu' cosi', che raccogliendo le nespole dai nostri alberelli ,  mi baleno' per la testa l'idea di cercare di proporre un dolce diverso dal solito cheesecake , piu' leggero ed oltretutto usando questo frutto ( la nespola ) che a dir la verita' e' poco utilizzato nella realizzazione dei dolci !
Il risultato finale e' stato piu' che soddisfacente ... 


Gli ingredienti per uno stampo a cerniera da 22 cm. sono :


per la base della cake :
3oo gr .di biscotti secchi tipo  Oro Saiwa
100 gr di burro sciolto a bagnomaria 
1 cucchiaino di cannella 






per la crema di yogurt :
3 tuorli d'uovo 
500 gr di yogurt bianco naturale biologico 
100 gr di zucchero a velo vanigliato 
100 gr di amido di mais 
essenza di limone 


per il topping alle nespole in superficie:


400 gr di polpa di nespole 
130 gr di zucchero bruno di canna  




Cominciamo con la preparazione della base :


Poniamo i biscotti nel bicchiere di un robot da cucina e li facciamo ridurre in briciole ,poi li versiamo in un contenitore e aggiungiamo il burro sciolto a bagnomaria e la cannella .
Amalgamiamo per bene il tutto facendo incorporare il burro completamente nei biscotti .
Prendiamo lo stampo a cerniera di 22 cm.e lo foderiamo di carta forno e versiamo al suo interno il composto di biscotti e burro e comprimiamo per bene con i polpastrelli delle dita in modo da  compattare per bene la base .
Una volta ottenuto il fondo ben compatto lo poniamo in frigorifero per un'ora .

Proseguiamo con la preparazione della crema di yogurt :


In una terrina mettiamo i 3 tuorli con i 100 gr. di zucchero a velo e li montiamo fino ad ottenere un composto spumoso aiutandoci con una frusta .
Aggiungiamo poco alla volta l'amido di mais  facendolo incorporare alle uova montate , poi uniamo lo yogurt e l'essenze di limone . 
Mescoliamo per bene il tutto continuando a montare il composto per un paio di minuti con la frusta . 


 Trascorso il tempo di raffreddamento della base , possiamo estrarla dal frigorifero e versare all'interno dello stampo il composto allo yogurt .
Accendiamo il forno a 180 ° e mettiamo il nostro dolce a cuocere per  40 minuti circa .


Nel frattempo prepariamo il topping di superficie  da mettere quando il dolce sara' ormai cotto .
Prendiamo una padella antiaderente , versiamo lo zucchero di canna ed accendiamo il fuoco al minimo . Ora versiamo le nespole  e mentre cuociono le schiacciamo con una forchetta per ridurle in piccoli pezzettini .
Quando lo zucchero comincia a caramellare la frutta ( si potra' notare che iniziera' a fare piccole bollicine ) significa che si puo' togliere dal fuoco .
 Una volta cotto il dolce  ,estrarre dal forno e versare subito le nespole caramellate in superficie .
Far freddare completamente senza togliere il cake dallo stampo . 
Una volta freddato riporlo in frigorifero per almeno 3 ore .
Sformare la cake e servirla  fredda ... 

domenica 6 maggio 2012

farfalle al ragu' bianco di pollo e zafferano


Il primo piatto in questione e' a dir poco sorprendente ....in genere il pollo io lo utilizzo per la preparazione dei secondi piatti ,specialmente quando si tratta di parti tipo le cosce , ed invece io l'ho fatto , gia' un ragu' preparato con la carne delle cosce del pollo .... infatti il ragu'bianco e' risultato talmente saporito e per nulla asciutto come rimane in genere se si utizzano parti tipo il petto .
A dare un po' di colore al piatto ci ha pensato lo zafferano oltre al sapore logicamente inconfondibile ...!




Gli ingredienti per 4 persone :


600 gr di cosce di pollo disossate e private della pelle 
1 cipolla dorata ,
1/2 bicchiere di vino bianco ,
100 ml di panna da cucina ,
1 bustina di zafferano di buona qualita' ,
olio extravergine d'oliva 
1 rametto di rosmarino ,
320 gr di pasta formato farfalle
sale e pepe nero .




Prendiamo la cipolla precedentemente lavata e mondata e la riduciamo in un trito al coltello .
Sciacquiamo velocemente la carne ,la asciughiamo  e la tagliamo con un coltello piuttosto affilato in pezzettini piccolissimi .
In una padella antiaderente  versiamo 5 cucchiai di olio e la cipolla ,la facciamo soffriggere un minuto .
Uniamo i pezzettini di carne di pollo ,li rosoliamo per cinque minuti girandoli frequentemente con un cucchiaio di legno in modo che si coloriscano uniformemente .
Sfumiamo ora con il vino bianco e continuiamo la cottura per altri dieci minuti .
A questo punto il pollo dovrebbe essere cotto , uniamo un pizzico di aghi di rosmarino tritati ,
aggiungiamo la panna  e lo zafferano sciolto in un po' di acqua calda .
Amalgamiamo per bene il tutto e  togliamo dal fuoco .
Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata ,una volta cotta al dente la scoliamo e la versiamo nel ragu' bianco ,la mantechiamo per bene e impiattiamo subito .


Servire ben caldo . 

venerdì 4 maggio 2012

mezze penne alla mediterraneo



Quando mi vien voglia all'improvviso di prepararmi un  buon piatto di pasta ,questa e' sicuramente una delle ricette che preferisco ..... 
Veloce e gustosa , soddisfa il palato senza  troppi sensi di  colpa !!!


Gli ingredienti per 4 persone : 


200 gr di tonno al naturale ,
130 gr di olive nere morate denocciolate ,
1 cucchiaio di capperi ,
2 spicchi di aglio ,
200 gr di pomodoro datterino ,
prezzemolo e peperoncino , un pizzico di origano , olio extravergine d'oliva ,
320 gr di pasta formato  mezze penne rigate ,
sale .




Sbucciare e schiacciare gli spicchi di aglio  e mettere in una padella antiaderente con 4 cucchiai di olio . Una volta colorito l'aglio eliminarlo  , di modo che rimanga solo l'olio profumato ....
unire il tonno e rosolarlo per un paio di minuti , aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti  e i capperi , le olive tagliate a meta' , cospargere con l'origano e il peperoncino  , regolare di sale .
Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata e la scoliamo al dente . 
Versiamo la pasta nella padella del sugo e la condiamo facendola saltare per 2 minuti a fiamma vivace .
Impiattiamo e cospargiamo le mezze penne con un trito di prezzemolo fresco ed un filo di olio .

insalata di stocco


La ricetta di cui vi  parlero' e' un secondo di pesce ,lo stoccafisso ..... 
Questo pesce altro non e' che il merluzzo ,in genere di origine norvegese , che viene essiccato per la conservazione ....Io lo acquisto gia' ammollato , molto piu' comodo ;)...
Esistono veramente parecchie ricettine per la preparazione dello stoccafisso ,pero' mio marito lo adora cosi' ,in insalata !! 


Gli ingredienti per 4 persone :


800 gr di stoccafisso gia' ammollato ,
1/2 cipolla rossa di Tropea ,
250 gr di pomodorino ciliegino ,
1 cucchiaio di capperi  dissalati ,
olio extravergine d'oliva ,
origano secco ,
prezzemolo e peperoncino ,
sale .




La preparazione e' veramente semplice .... 
Si prende lo stocco e lo si passa per qualche istante sotto l'acqua  corrente ; prendiamo una casseruola fonda e la riempiamo per meta' con acqua ,la poniamo sul fuoco e portiamo ad ebollizione .
Quando l'acqua  inizierà a bollire ,tuffiamo lo stocco e lo lasciamo lessare per  7-8 minuti .
Trascorso questo tempo lo scoliamo per bene e lo lasciamo freddare . 
Cominciamo ora ad assemblare l'insalata ....
Tagliamo i pomodorini a spicchietti , la cipolla a fettine sottili, i capperi dissalati  e versiamo il tutto in una insalatiera .Ora uniamo lo stoccafisso ridotto in piccole falde , irroriamo con abbondante olio extravergine , cospargiamo di prezzemolo ,origano , peperoncino  e regoliamo di sale .
Amalgamiamo per bene tutti gli ingredienti e  impiattiamo . 
Si serve freddo e se si vuole accompagnato da un contorno di patate lesse . 

bavette alle fave




 Questo primo piatto e' veramente gustoso e genuino .... 
Come sempre io cerco di utilizzare prodotti di stagione ,e le fave sono proprio del mio orticello , tenere e dolci come piacciono a me !




Gli ingredienti per 4 persone :      
  
 150 gr di guanciale ,3 piccole patate , 300 gr di pomodoro a pezzi
350 gr di fave sgusciate ,1 grossa cipolla ( io ho utilizzato Tropea)
olio extravergine d'oliva ,300gr di pomodoro a pezzettoni , pasta formato bavette , peperoncino piccante ,prezzemolo ,sale .




In una padella capiente e antiaderente versare 4 cucchiai di olio ,la cipolla tritata , le patate tagliate a cubetti .
Lasciare soffriggere per circa 7 -8 minuti a fuoco medio ,mescolando frequentemente .
Uniamo le fave  precedentemente sciacquate e cuociamo per altri 5 minuti ,dopodiche ' aggiungiamo il guanciale a cubetti  ed il pomodoro a pezzettoni ; pepiamo con  peperoncino piuttosto piccante e continuiamo la cottura per altri 15 minuti .
Intanto lessiamo la pasta in abbondante acqua salata .
Scoliamo la pasta al dente e la versiamo nel condimento alle fave ,saltandola per un paio di minuti a fiamma bassa .Impiattiamo e serviamo le bavette ben calde ,con il prezzemolo tritato e un filo di olio a crudo ....       Buon appetito !








venerdì 27 aprile 2012

foglie d'ulivo con zucchine , guanciale e fior di latte



Ecco a voi una ricetta della serie  " non so' che cucinare "  apro il frigo e metto su in quattro e quattr'otto  un primo che vi fara' fare anche la sua figura , ad esempio io ho rimediato un bel :  - Cara , ti e' ventuta proprio buona la pasta  oggi , ehhh come sappiamo bene a noi donne i complimenti fanno sempre molto piacere .......
Insomma come stavo dicendo questi sono ingredienti dell'ultimo minuto , pero' magari se voi vi organizzate per tempo potete arricchire ulteriormente la ricetta ,magari aggiungendo  dei  fiori di zucca .




Gli ingredienti per 4 persone :
320 gr di pasta ( questo formato si chiama foglie d'ulivo )
3 zucchine ,
1 cipolla ( io come al solito utilizzo quella di Tropea )
150 gr di guanciale a cubetti ,
1 mozzarella fior di latte ,
olio extravergine d'oliva , sale .




Laviamo e mondiamo gli zucchini , li tagliamo in piccoli tocchettini . 
Affettiamo la cipolla sottilmente e la poniamo in una padella con 5 cucchiai di olio .
Aggiungiamo i tocchetti di zucchine e facciamo cuocere per una decina di minuti ,regolando di sale .
Ora uniamo i cubetti di guanciale e lasciamo insaporire il tutto per altri 5 minuti .
Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata .
Una volta cotta la versiamo nella padella con il condimento alle zucchine , aggiungiamo il fior di latte tagliato a cubotti e facciamo saltare un minuto ( la mozzarella non deve sciogliersi completamente ). Impiattiamo e serviamo caldo !!